Coltivare L’Avocado A Casa: Come Fare

avocado tagliatoAnche se potrà sembrarti strano, coltivare l’avocado a casa è un gioco da ragazzi.

Non è necessario avere il “pollice verde” o chissà quali grandi conoscenze di giardinaggio per riuscire in questa impresa. Bisognerà solo armarsi di un pò di buona volontà e tanta pazienza.

Si, per far crescere un avocado in casa ci vuole soprattutto pazienza. Il processo è piuttosto lungo e bisognerà attendere sicuramente qualche settimana (2 o 3 per vedere qualcosa di significativo), ma l’attesa sarà ripagata.

Cosa Occorre

Per provarci dobbiamo avere a portata di mano le seguenti cose:

  • 1 avocado
  • 1 bicchiere
  • acqua

Per coltivare un avocado da seme in casa la prima cosa da fare consiste nel tagliare l’avocado a metà per estrarre il nocciolo.

avocado tagliato

Il nocciolo dell’avocado andrà messo in sospensione in modo da restare immerso in acqua solo nella sua metà inferiore. Questo passaggio è molto importante e ci sono diversi modi per farlo.

Io ho usato una tazzina da caffè e un coperchio di plastica da bicchiere. Ho pratico un foro sul coperchio in modo da poter incastrare a metà il seme di avocado e farlo restare in sospensione, immerso solo per metà.

Un’ immagine vale più di 100 parole …

seme avocado coltivato in tazza

Per finire posiziona il bicchiere in un luogo soleggiato.

Fatte queste semplici operazioni dovremo solo avere cura di cambiare l’acqua alla nostra creatura almeno 1 volta a settimana.

Dopo 2 settimane circa, se tutto sta procedendo per il verso giusto, dovremmo iniziare a vedere qualche piccola crepa nella parte superiore (quella non immersa in acqua).

Se non vedete ancora niente non è comunque detto che l’ esperimento è fallito. Continuate a coltivare l’avocado cambiando l’ acqua per almeno altre due settimane e vedete come va.

Dopo 4 settimane, le crepe sulla parte superiore dovrebbero essere ormai evidenti e nella parte inferiore (quella immersa in acqua) dovremmo iniziare a vedere comparire una piccola radice che esce dal seme.

 

coltivare l'avocado da seme

Avocado in vaso

Come ti ho anticipato sopra, passerà un pò di tempo prima di poter piantare l’avocato in vaso.

Quando la radice sarà diventata sufficiente lunga (oltre i 10 cm) sarà il caso di trasferire il nostro avocado in una bicchiere più alto.

A 15 cm bisognerà spuntare la radice e riportarla a 7 cm in modo da incoraggiarne la crescita.

Quando tornerà ad essere di 15/20 cm potremo finalmente spostarla in un vaso contenente terriccio ricco di humus facendo in modo che la parte superiore rimanga esposta all’aria e al sole.

Il terriccio dovrà sempre restare umido.

Perchè Avere Un Avocado A Casa

L’avocado è una pianta tropicale dalle proprietà nutritive straordinarie. E’ ricco di vitamine, minerali e antiossidanti e grassi buoni che sono utili per mantenere in salute il cuore.

Andrebbe usato regolarmente nella nostra dieta.

Coltivare l’avocado in casa, in modo da poter avere questa pianta in balcone, sempre a portata di mano, può tornare molto utile.

In un’altro post in questo blog, ho parlato di come preparare l’hummus di avocado, una versione alternativa dell’originale hummus di ceci caratteristico dei paesi medio-orientali.


left-arrowSe hai trovato interessante questo articolo condividilo con i tuoi amici usando la barra qui a fianco sulla sinistra.

Summary
Coltivare L'Avocado A Casa: Come Fare
Article Name
Coltivare L'Avocado A Casa: Come Fare
Description
Far crescere un avocadon in casa è molto semplice. Non è necessario avere il "pollice verde" o chissà quali grandi conoscenze di giardinaggio per riuscire in questa impresa. Bisognerà solo armarsi di un pò di buona volontà e tanta pazienza.
Author
Publisher Name
nutritimeglio.it
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *